To top
21 Giu

Carla Fendi, regina della moda ma anche dell’arte

Sono giorni di lutto per il mondo della moda. Malata da tempo, è morta all’età di 80 anni Carla Fendi, definita spesso “regina della moda” e “mecenate dell’arte”.
La sua è stata infatti una vita dedita alle sue grandi passioni: la moda, appunto, ma anche la cultura.

Insieme alle quattro sorelle Carla ha avuto il merito di aver trasformato l’attività di famiglia in uno dei brand simbolo del Made in Italy nel mondo.
La storia del marchio nasce infatti nella metà degli anni Venti quando i genitori aprono il primo negozio di pelletteria e pellicceria. Siamo a Roma, città d’origine di Carla Fendi e a cui è rimasta sempre legata. Qui si è concentrata tutta la sua attività e i quartier generali dell’azienda.

In pochi anni viene inaugurata una nuova boutique e il brand Fendi diventa conosciuto nella capitale italiana e non solo. È simbolo di pelletteria d’alto livello, con borse fatte a mano e lavorate con maestria e cura artigianale.
Negli anni Sessanta iniziano ad entrare in azienda anche Carla e le sue sorelle e con loro la casa di moda si avvia verso la consacrazione ufficiale.
Consacrazione che arriva a partire dal 1965, anno in cui inizia la collaborazione tra Fendi e Karl Lagerfeld.
Con lui nasce il nuovo logo, la famosa doppia F, e il concetto di pelliccia viene rivoluzionato diventando un capo di tendenza, originale e dalla forte personalità.

Da quel momento il brand Fendi ha iniziato ad ampliare il proprio mercato dedicandosi ad altri settori come quello dei profumi e degli accessori.
Nel 2001 la maison viene ceduta al gruppo francese LVMH ma Carla Fendi ha continuato a ricoprire il ruolo di Presidente onorario sino all’ultimo.

Accanto al marito Candido Speroni, deceduto nel 2013 ma per oltre mezzo secolo al suo fianco in qualità di consigliere, Carla Fendi ha sempre promosso e finanziato anche iniziative culturali.
A lei si deve la creazione, nel 2007, della Fondazione omonima, nata per realizzare attività di mecenatismo in supporto alle arti, l’artigianato e il sociale.

Tra gli innumerevoli interventi della Fondazione Carla Fendi vanno ricordati il rilancio del Festival di Spoleto, grazie al restauro del teatro Caio Melisso e al sodalizio nato tra la maison e gli organizzatori.
Ma anche la promozione di progetti a tutela dell’ambiente, la pubblicazione di opere d’arte e letterarie e molti altri importanti restauri.

Lodovico Marenco

Direttore Responsabile di Moda-MadeInItaly.com, appassionato di moda italiana e web; consulente e-commerce e marketing online, specializzato nell'ambito del turismo e del fashion; CEO di LML Company Srl.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.