To top
23 Dic

Il galateo di Natale per pranzi e regali

Albero Natale 2012 Galateo

Natale si avvicina e presto tutti noi saremo coinvolti, se già non lo siamo stati, in un turbinio di feste, regali e incontri tra parenti.

Ecco allora qualche regola elementare di galateo tratta da i “classici” Lina Sotis e Barbara Ronchi della Rocca in primis e dagli articoli sul web che h avuto occasione di leggiucchiare e “scopiazzare” qua e là, oltre che ispirate dal buon senso!

Sembra scontato, ma non lo è, a Natale devono primeggiare la bontà, la bellezza d’animo e i buoni sentimenti. Seppelliamo allora l’ascia di guerra, le faide ataviche e i torti reali o presunti subiti in passato. A Natale si sta, se si può, tutti assieme rispettando tradizione e cercando di non mettere in imbarazzo nessuno. Ad avere il privilegio su tutti sono i bambini e poi gli anziani, pensiamo a loro, quindi, e accettiamo pranzi, incontri e riunioni, anche se si tratta di vedere la zia antipatica, il cugino supponente o, cosa assai probabile in tempi di famiglie allargate, la ex che ci ha tradito. Per un giorno solo, se possiamo, dimentichiamo tutto e pensiamo a rendere e renderci un po’ più felici e buoni. Sono patetici e, quindi di per sè poco eleganti, tutti i  pranzi e le riunioni in cui si deve scegliere da che parte stare, se invitare o no il nuovo compagno/a di un parente o amico e così via…

Per la stessa ragione facciamo regali, se non regali pensieri, parole e auguri, a meno che non siamo finiti in miseria assoluta, non è chic dire che si disprezza il consumismo del Natale o trovare altre scuse, basta un pensierino, anche da pochi euro e girando mercati e mercatini si trovano soluzioni fashion e anche made in Italy persino al di sotto dei 10 Euro, altrimenti si possono donare dolci fatti in casa, o anche solo semplici bigliettini se proprio non si può fare diversamente.

Allo stesso modo non è chic stra fare, specie se non si sa il tenore non solo di vita, ma anche di idee, delle persone a cui facciamo il regalo, nel dubbio e per evitare imbarazzi, meglio rimanere low profile che esagerare e lo stesso vale per l’abbigliamento, che potrà essere di ottima qualità, ma mai metterci in competizione con le decorazioni di Natale, specie se non consociamo a fondo le abitudini di chi ci ospita o di chi andiamo a trovare il giorno di Natale. Per lo stesso motivo evitare strenuamente a tavola, ma questo si dovrebbe fare sempre, discussioni su temi “caldi” e delicati, vedi politica, opinioni di fondo sulla vita e, c’è bisogno di dirlo? preferenze religiose o sessuali, specie se con noi a tavola c’è un parente acquisito da poco o il nuovo fidanzato della sorella o così via, il pranzo o la cena di Natale non sono l’occasione giusta per conoscersi a fondo! E poi ad animare “l’arena” ci pensa già Giletti ogni domenica!

Infine rispettiamo a Natale ancora di più gli altri, se anche non si crede è un bel gesto fare gli auguri e in ogni caso, se possiamo permetetrcelo, non sarebbe male dedicare anche un piccolo pensiero a chi ha più bisogno, magari non solo di soldi, ma anche di un sorriso, di mezz’ora della nostra compagnia, vedi i vicini anziani da soli che molti di noi durante l’anno riescono magari a malapena a salutare.

Sempre più persone ormai anche di religioni diverse da quella cristiana fanno gli auguri di Natale e talvolta potrebbero farci  persino dei regali, evitiamo allora falsi imbarazzi e ricambiamo con calore, fosse anche solo per i regali vuol dire che comunque il Natale sta diventando un’occasione di fratellanza che non passa mai di moda e anzi cresce nel tempo.

Cosa c’entra tutto ciò con la moda e lo stile? Bhe la moda forse, come diceva qualcuno passa, l’eleganza a maggior ragione quella dei modi e dei sentimenti no, restano, quindi per essere davvero chic e stilosi coltiviamo prima l’eleganza delle “maniere” e poi pensiamo a tutto il resto, buon Natale!

Regali Natale Galateo

 

Lodovico Marenco

Direttore Responsabile di Moda-MadeInItaly.com, appassionato di moda italiana e web; consulente e-commerce e marketing online, specializzato nell'ambito del turismo e del fashion; CEO di LML Company Srl.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.