To top
12 Apr

La moda animalier protagonista alla Reggia di Venaria

Tessuti leopardati, fantasie zebrate, stampe di elefanti, cavalli… è la moda “animalier”, da oggi in mostra alla Reggia di Venaria.
Il titolo dell’esposizione è piuttosto eloquente: Jungle. L’immaginario animale nella moda.
Il protagonista è proprio il selvaggio e tutto ciò che evoca nel nostro immaginario. La natura incontaminata, ma anche gli istinti primordiali, la forza, la libertà e ogni sensazione che contraddistingue il nostro modo di intendere una dimensione selvaggia.

Jungle, disegnato da Christian Dior nel 1947

La mostra ospita circa 100 capi, sia di grandi maison, sia di talenti emergenti.
Si tratta di vere e proprie arte, modelli unici che hanno segnato per sempre il mondo della moda.
A partire dal primo abito animalier della storia, che non a caso è anche il primo pezzo che si incontra durante l’esposizione.
Disegnato da Christian Dior, fu presentato nel 1947 a Parigi. È l’inizio di un’epoca, quella appunto delle fantasie zoomorfe, spesso dai colori accesi o contaminazioni cromatiche a contrasto.

Poco dopo saranno gli anni di Veruschka, icona degli anni Sessanta e Settanta e immortalata in vari scatti che la ritraggono con capi animalier. Quella riportata in basso fu scattata nel 1966 in Kenya da Peter Beard e vede la modella riporta di un lucido da scarpe che assume le sembianze di una fantasia tigrata.

Oltre a fotografie d’epoca, Jungle ospita soprattutto abiti e tessuti. Particolarmente suggestiva è la parete curata dallo scenografo Pietro Ruffo, ricoperta da foulard animalier creati da stilisti di fama mondiale: Ferragamo, Cavalli, Thierry Mugler, Hermes, Jean Paul Gaultier, Valentino, Krizia, , Givenchy, Ferragamo e Ken Scott.

La mostra è stata ideata da Ludovica Gallo Orsi con la collaborazione di Simona Segre Reinach, antropologa con cattedra di Moda a Bologna.
Come afferma la stessa curatrice si tratta di “un percorso creativo della moda nell’immaginario ‘selvaggio’ e ribelle evocato dalla natura che va dall’imitazione dei mantelli animali più amati, come quelli del ghepardo, della tigre, della zebra, per arrivare a figure geometriche, astratte, ma comunque sempre imitanti le forme infinite della natura”.

Jungle. L’immaginario animale nella moda è visibile fino al 3 settembre 2017 nelle Sale delle Arti della Reggia di Venaria.

Lodovico Marenco

Direttore Responsabile di Moda-MadeInItaly.com, appassionato di moda italiana e web; consulente e-commerce e marketing online, specializzato nell'ambito del turismo e del fashion; CEO di LML Company Srl.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.