To top
2 Ago

La moda del 700 in mostra al Museo del Tessuto di Prato

Moda del Settecento

Se in questi giorni di vacanza vi trovate nei pressi di Prato, o semplicemente se siete amanti della moda e volete ammirare qualcosa di davvero unico, non potete perdervi la mostra allestita al Museo del Tessuto di Prato.

Il Capriccio e la Ragione. Eleganze del Settecento europeo”, è questo il titolo dell’esposizione.
Come è facile intuire, si tratta di un lungo viaggio che ripercorre la cultura e lo stile del XVII secolo.
Protagonisti indiscussi sono quindi la moda del 700, i tessuti e tutte le arti decorative del periodo.

Moda del Settecento

L’allestimento comprende oltre 100 reperti.
Potrete ammirare esemplari di capi di abbigliamento maschili e femminili settecenteschi e accessori comunemente usati, come scarpe, guanti, cappelli e bottoni. Vi sembrerà davvero di essere tornati indietro nel tempo e di vivere in prima persona la vita di corte.
Attraverso gli abiti dell’epoca, scoprirete la moda del 700 e anche come si è evoluta nel corso degli anni, di riflesso ai cambiamenti culturali.

L’esposizione segue un ordine cronologico e ripercorre infatti diverse epoche.
La prima parte è dedicata all’esotismo. Siamo alla fine del Seicento e inizio del Settecento e sono gli anni in cui in Europa si diffondono mode orientaleggianti. I ricchi signori occidentali amano infatti circondarsi di tessuti, manufatti e dipinti provenienti da Cina, Giappone e India. E tutto questo si riflette anche nei gusti dell’epoca, dal sapore sempre più orientale.

La seconda parte della mostra espone reperti di metà Settecento quando si diffuse l’arte classica ben rappresentata, ad esempio, dai ricami dei gilet maschili o dai bottoni cammeo della manifattura inglese Wedgwood.
E infine la mostra termina con oggetti appartenenti alla fine del secolo, molto più sobri e caratterizzati da monocromie e nuance delicate.

Moda del Settecento

“Il Capriccio e la Ragione. Eleganze del Settecento europeo” è allestita all’interno del Museo del Tessuto di Prato, uno dei principali musei a livello europeo dedicato alla storia del tessile.
La location è la sala dei tessili antichi del Museo, una spazio suggestivo di circa 400 mq impreziosito da coperture a volte a crociera e posto all’interno dell’ex opificio Campolmi, antica industria tessile toscana.

Se non riuscite a visitare l’esposizione, nessun problema. La mostra resterà aperta sino ad aprile 2018.

 

Lodovico Marenco

Direttore Responsabile di Moda-MadeInItaly.com, appassionato di moda italiana e web; consulente e-commerce e marketing online, specializzato nell'ambito del turismo e del fashion; CEO di LML Company Srl.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.