To top
12 Gen

La moda maschile abbraccia la filosofia rock chic bohémien

Gennaio è senza dubbio il mese della moda maschile, con un calendario ricco di appuntamenti dal respiro internazionale in grado di evidenziare e dettare quello che sarà lo stile per la stagione autunno-inverno 2013.

Dopo il London Collections, anche i 4 giorni di Pitti Uomo 83 hanno evidenziato i trend più influenti per il fashion system maschile.
Dall’8 all’11 gennaio, infatti, ben 1063 marchi hanno sfilato a Firenze nel suggestivo scenario rinascimentale della Fortezza da Basso. Si tratta di un evento significativo, che ogni anno riflette lo stato di salute del sistema moda italiano, supportato dal Ministero dello Sviluppo Economico e da ICE, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane.

L’aria che si è respirata in questi giorni è decisamente positiva, sarà che il 2012 chiude inaspettatamente con un +1,9%, sarà che lo stile proposto è quello degli anni ’70 un po’ rock chic, con strizzatine d’occhio anche al bohémien.

Fonte: www.pittimmagine.com

Voglia di cambiamento, di trasgressione, di rottura della quotidianità, la volontà di esprimere la propria personalità in modo deciso e anticonformista, sono queste le sensazioni che emergono in questi giorni. La moda attinge a quel bagaglio culturale che ha fatto storia e che ha guidato un’intera generazione alla ricerca di un nuovo life style.

La bohémien Jacket di Massimo Rebecchi

Ecco allora che le giacche diventano uno strumento per sfuggire all’omologazione, un modo per affermare la propria personalità e il proprio stile. Un aspetto vissuto e privo di perbenismo, volutamente ereditato dalle giacche worker, e quel pizzico di aggressività regalato dai dettagli di ispirazione militare rendono questi capi i perfetti alleati della it generation del nuovo millennio.

Uno stile chiaramente anticonformista ma realizzato con materiali sofisticati e raffinati. C’è, infatti, una ricerca spasmodica per la qualità e la volontà di stupire attraverso l’utilizzo di fibre all’avanguardia in grado di creare capi ipertecnici, leggeri e performanti.

Una tendenza molto interessante è la volontà di utilizzare risorse natural chic, cioè materiali esclusivamente naturali, lavorati attraverso tecniche artigianali Made in Italy, permettendo a molte piccole medie aziende italiane di trovare ossigeno vitale per poter competere anche in campo internazionale.

Ma la scoperta dei nuovi trend per il menswear non si ferma a Firenze, nei prossimi giorni aprirà le porte la Settimana della Moda uomo a Milano, che lascerà infine il testimone alla Mode à Paris.

elisa
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.