To top
11 Apr

La prima impressione è quella che conta

 

Fare una buona impressione non significa recitare una parte o fingere ma semplicemente essere se stessi al meglio. Spesso l’agitazione e l’imbarazzo possono giocarci brutti scherzi e farci commettere errori. Meglio essere preparati.


Per prima cosa, ricordate che sentirsi a proprio agio è la condizione necessaria per una buona prima impressione quindi bando ai travestimenti. Evitate strani esperimenti di trucco e pettinature improbabili. Per un primo appuntamento o un colloquio, soprattutto se di lavoro, è meglio rimanere nella propria comfort zone e puntare su ciò che siamo sicuri possa valorizzarci. Rimandate i look eccentrici alle feste a tema.

Il motto da ripetere è less is more, sempre e comunque. Anche per quanto riguarda il profumo. Va bene spruzzarne ma attenzione a non esagerare.

Non sottovalutate poi, il momento delle presentazioni!

Scandite quindi bene il vostro nome e ascoltate attentamente quello degli altri. Sforzatevi di ricordare i nomi di tutti e se non ci riuscite, non dite nomi a caso, rischierete di sembrare maleducati e poco attenti. Molte persone sostengono di capire tutto degli altri semplicemente dalla loro stretta di mano, perciò tenete conto dell’importanza di questo gesto. Siate energici ma non violenti e mantenete il contatto visivo.

Last but not leastsiate sempre puntuali! Se per imprevisto non potete arrivare all’orario stabilito, avvisate.

Bianca Toesca
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.