To top
2 Nov

Moda e cinema: Fendi Studios ci porta sul set

moda e cinema

Moda e cinema, un “matrimonio” inossidabile che da sempre ci fa sognare ad occhi aperti. Alcune pellicole hanno fatto la storia del cinema non solo per la trama, la sceneggiatura e la bravura degli interpreti, ma anche per i costumi di scena. Vere e proprie opere d’arte spesso firmate da grandi maison del Made in Italy. Una di questa è l’italianissima Fendi, da sempre promotrice dell’arte cinematografica.

È proprio Silvia Venturini Fendi, direttore artistico di Fendi, a confermarlo: “Il cinema è sempre stato importante nella nostra famiglia e nella nostra azienda – afferma – La maison ha un rapporto molto stretto con Cinecittà. Le sorelle Fendi hanno collaborato a progetti che oggi possono essere considerati rivoluzionari. hanno creato pellicce e abiti per produzioni cinematografiche coi più importanti registi, da Luchino Visconti a Wes Anderson, da Martin Scorsese a Giuseppe Tornatore, e siamo intenzionati a continuare”.

Ecco quindi da dove nasce Fendi Studios, la mostra dedicata ai capi Fendi protagonisti della storia del cinema e dove moda e cinema si fondono.
Si possono così ammirare dal vivo la celebre cappa rossa Fendi dipinta a mano e indossata da Tilda Swinton in Gran Budapest Hotel.

moda e cinema

Grand Budapest Hotel

O la mitica baguette di pailettes viola di Sex and the City. Come dimenticare la scena in cui un ladro ruba la borsa a Sarah Jessica Parker e lei lo insegue urlando: “Non è una borsa; è una baguette!”

moda e cinema

Sex and the City

Tra i capi esposti troverete anche la pelliccia indossata da Madonna nei panni di Evita Perón nell’omonimo film del 1996 di Alan Parker. O i cappotti di Rebecca Romijn in Femme Fatale di Brian De Palma, o di Michelle Pfeiffer in L’età dell’innocenza, o ancora di Silvana Mangano in Gruppo di famiglia in un interno di Luchino Visconti.

moda e cinema

Evita Perón

Durante il percorso espositivo, vi sentirete parte integrante di un grande studio cinematografico. Attraverserete set, potrete assistere alla proiezione di film d’autore allestiti in una sala da 64 posti e sarete continuamente coinvolti in giochi interattivi.
Uno dei più suggestivi è quello a bordo di un’Alfa Romeo Duetto dove la vostra immagine, con tanto di capelli mossi dal vento, viene immortalata all’interno di uno schermo, proprio come ne Il Sorpasso di Dino Risi.

Se siete amanti di moda e cinema, avete tempo fino al 25 marzo per visitare Fendi Studios. L’appuntamento è a Roma, zona Eur all’interno del Palazzo della Civiltà Italiana, sede anche della maison Fendi.

Lodovico Marenco

Direttore Responsabile di Moda-MadeInItaly.com, appassionato di moda italiana e web; consulente e-commerce e marketing online, specializzato nell'ambito del turismo e del fashion; CEO di LML Company Srl.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.