To top
24 Gen

Start Up Moda: premiate due nuove realtà Made in Italy

Sono due realtà femminili ad avere vinto il concorso “Start Up Moda”, nella regione Lombardia.
Si tratta di due attività Made in Italy diverse, ma considerate di grande importanza.

Start-up-moda-regione-Lombardia 2013

Una è un’azienda produttrice di capi d’abbigliamento per i portatori di handicap, la T.G.Z. di Busto Arsizio.
«Per migliorare la qualità della vita di un portatore d’handicap, abbiamo adeguato i capi d’abbigliamento alle sue esigenze seguendo le indicazioni che, man mano, ci pervenivano dagli ortopedici e dai fisioterapisti che si prendono cura di lui», ha dichiarato la titolare Giovanna Colombo Galazzi.
Il progetto è stato premiato con uno stanziamento di 30mila euro a fondo perduto, da utilizzare per adeguare la sede operativa e per le attività pubblicitarie.

L’altra realtà vincitrice è una sartoria su misura per donna, un’attività artigianale che sembrava ormai anacronistica e fuori moda: la sartoria e riparazioni Silvana Romanelli.
Con i 19.500 euro ricevuti, la proprietaria potrà finalmente fare decollare la sua azienda.
L’imprenditrice dopo vent’anni di carriera come grafica pubblicitaria ha deciso di tornare al suo primo amore, la sartoria. Con un po’ di rischio e tanto entusiasmo ha deciso di intraprendere questa nuova avventura, e ora la sua perseveranza è stata premiata.
«Mi sono messa alla prova: ho sviluppato un progetto basato sul recupero di un’attività che sembrava persa. Volevo rivalutare questo tipo di lavoro artigianale, appunto la sartoria su misura per donna e la riparazione capi anche per uomo. Ho appena iniziato, devo ancora sviluppare sia il sito web che la campagna pubblicitaria. Eppure, ho già avuto grandi soddisfazioni. Con queste risorse economiche che mi garantisce il bando “Start Up” cercherò di assicurare alla mia sartoria quello sviluppo che serve per rimanere competitivi su un mercato oggi difficilissimo», ha raccontato.

elisa
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.