To top
2 Apr

Una primavera all’insegna di stile e raffinatezza con Cristina Miraldi

Per una fashion designer cresciuta in un ricamificio e circondata da moda e tessuti fin da bambina, l’dea del bello e del ben fatto è innata, naturale. Nascosta sotto le macchine del laboratorio di famiglia, infatti, Cristina Miraldi rubava le paillettes e si metteva a giocare, immaginando mondi fantastici e lasciando libera la fantasia.

Con il tempo ha definito il suo stile, la sua visione, e ha sviluppato una concezione della moda molto vicina all’arte.
Nelle sue creazioni notiamo un mix di tradizioni e sensazioni , a volte anche contrastanti. Storia e letteratura di epoche lontane sembrano mescolarsi a tendenze giovanili, di strada, ammaliando così anche le nuove generazioni, da sempre ottimi veicoli di comunicazione e portatori di cambiamento.

Tutti gli abiti di Cristina Miraldi sono studiati nei minimi dettagli, attraverso una ossessione quasi maniacale per i particolari, e si fanno portatori di una femminilità semplice e sofisticata allo stesso tempo.

La collezione primaverile per il 2013 ha un tocco etnico e mescola stile orientale e occidentale con grande armonia, creando qualcosa di unico e decisamente originale.

Sono davvero splendidi i ricami e le applicazioni decorative che si integrano creando delicate stratificazioni e sovrapposizioni di tessuti.
I tagli e le forme sono corposi, ma grazie alla leggerezza dei tessuti, le silhouette sono leggere e gli abiti si plasmano in modo naturale lungo il corpo.

I tessuti cerati esprimono grande delicatezza negli intrecci, le organze sono smaltate, i jersey laccati e le sete stropicciate.

Una collezione frutto di grande studio e lavoro.

cristina_miraldi_pe2013_1cristina_miraldi_pe2013_2cristina_miraldi_pe2013_4cristina_miraldi_pe2013_9cristina_miraldi_pe2013_12cristina_miraldi_pe2013_17

elisa
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.